Fiat Panda: l'auto che stupì il mondo nel 1980

Auto Motor Klassiek » Articoli » Fiat Panda: l'auto che stupì il mondo nel 1980
Ci sono classici che acquistano (copia)

La Fiat Panda apparve nel 1980 e fece ridere tutti con la sua semplicità e il suo design intelligente. Era un'auto economica, fluida, pratica ed estremamente maneggevole, destinata all'automobilista che voleva viaggiare da A a B senza tante storie. La Panda dimostrò quanto potesse essere ingegnosa la semplicità e divenne rapidamente un successo. È diventato una testimonianza di quanto possano essere divertenti i trasporti di base.

Un miracolo economico

Questa vettura angolare e quadrata è stata progettata pensando al risparmio sui costi. La Fiat aveva a disposizione molta tecnologia di base e diverse motorizzazioni, come il motore da 652 cc della Fiat 126 e il motore da 903 cc della Fiat 127 e della 850 Coupé. L'ultimo motore, appartenente alla leggendaria generazione Tipo 100, trasformò la Fiat Panda 45, inizialmente disponibile solo nei Paesi Bassi, in un'auto dalle notevoli prestazioni. Lo sottolineava il mitico spot pubblicitario in cui la Fiat Panda sfrecciava davanti a tutto, per la gioia del poliziotto motociclista che ridendo scriveva una multa.

Altro che utilitaristico

La Fiat Panda era straordinariamente semplice ma ben pensata. Le ruote anteriori erano sospese in modo indipendente e nella parte posteriore venivano utilizzate molle a balestra. Per i primi sei anni la Panda si è divertita tantissimo con le sue semplici ma pratiche sedie amaca in tessuto sfoderabile. Questi sedili si trasformano facilmente in un letto, rendendo la Panda il camper più piccolo del mondo. Ciò dimostrò che la Panda aveva molto di più da offrire oltre alle semplici caratteristiche utilitaristiche, senza perdere la sua immagine semplice.

Piacere di guida spensierato

La Fiat Panda offriva un piacere di guida infinito e si vendeva facilmente. Era un'auto a cui non dovevi pensare a lungo. Proprio come una Renault 4 o a Citroën 2CV sapevi che stavi acquistando un'auto economica ma affidabile. La Panda ti ha dato indipendenza e comodità senza spiegazioni. Guida spensierata per qualche anno e poi si vedrà.

Sapientemente cronometrato

La Fiat intuì il potenziale della Fiat Panda e lanciò il Progetto 141 al momento giusto. La vecchia Fiat 126 e la spagnola Fiat 133 dovevano essere sostituite, e la concorrenza come la Renault 4 e Citroën La 2CV ha ancora venduto bene. La Fiat ha risposto alle esigenze di sostituzione dei consumatori e ha offerto un'alternativa che combinava semplicità e fascino con le esigenze moderne. La Fiat Panda è stata progettata in modo intelligente in un momento in cui gli automobilisti diventavano sempre più esigenti.

Evoluzione fino all'età adulta

La Panda si è evoluta con i tempi. Nel 1982 il motore da 34 CV della Fiat 850 divenne disponibile anche per la Panda. Ne esistevano diverse versioni, tra cui una Super, una decappottabile e una leggendaria 4×4. Viene ampliata e rinnovata la gamma motori (FIRE) e vengono introdotti numerosi modelli promozionali. La Fiat ha rinnovato più volte la prima generazione e ha dato alla Panda più maturità, come mobili più robusti e nuovi interni. La versione 4×4 è diventata un'icona all'interno di un mito iconico.

Successo di vendite e Seat Marbella

Anche se la Fiat Panda divenne meno unica, il suo successo di vendite rimase altrettanto grande. Sicuramente le Panda dei primi sei anni sono state le più divertenti. Per gli amanti del feeling originale della Panda c'era la Seat Marbella, molto simile alle prime Panda. La Marbella ha venduto bene, così come le Panda aggiornate, ed entrambe potevano coesistere molto bene.

Un concetto senza tempo

La Fiat Panda di prima generazione ha dimostrato come la semplicità, la multifunzionalità, l'efficienza e il design ben congegnato possano portare a un concetto quasi immortale. Questa generazione rimase in produzione per 23 anni e milioni di automobilisti sperimentarono perché la semplicità della prima generazione di Panda fosse così brillante e divertente. Non senza ragione il grande Giugiaro definì la Fiat Panda il suo miglior progetto e lodò la Fiat come un'auto gigante.

Fotografia: Bart Spijker

REGISTRATI GRATUITAMENTE E TI INVIEREMO OGNI GIORNO LA NOSTRA NEWSLETTER CON LE ULTIME STORIE DI AUTO E MOTO D'EPOCA

Seleziona altre newsletter se necessario

Non ti invieremo spam! Leggi la nostra politica sulla privacy per maggiori informazioni.

Fiat panda: l'auto che stupì il mondo nel 1980
Fiat panda: l'auto che stupì il mondo nel 1980
Fiat panda: l'auto che stupì il mondo nel 1980
Fiat panda: l'auto che stupì il mondo nel 1980
Se ti è piaciuto l'articolo condividilo...

11 commenti

  1. Ne ho avuti solo due, mi sono divertito a guidarli entrambi, non potevano rompersi, specialmente il mio secondo con quella famosa autopompa, non poteva proprio rompersi, e ho fatto qualche tectyling ogni tanto, c'è un panda blu che brilla nella mia strada, nuovo, ne comprerò uno anch'io 🤔🤔🤔

  2. Dopo aver noleggiato una Panda a Gran Canaria, quell'auto mi ha sorpreso parecchio, in positivo.
    Nell'86 ho scambiato la mia vecchia Camaro con una nuova Panda 1000S (bellissima nera, vetri oscurati e sedili veri, lusso!) e con essa ho percorso 2 km in soli 92.000 anni. L'unico problema era una perdita dal basamento: foro nella parte anteriore.
    La Panda è passata al mio ex quando ho noleggiato una Peugeot 205 GTI 1.9 nuova di zecca (che odore...), le era permesso andare un po' più veloce mentre all'epoca non faceva praticamente alcuna differenza di prezzo rispetto alla Panda privata 😊 Allora è stata una scelta facile!
    Un'auto davvero bella, soprattutto dopo aver apportato una serie di miglioramenti dopo circa 2 anni (impianto frenante, impianto di scarico, sospensioni).
    Ma quella Panda, la mia prima macchina nuova in assoluto, era una macchina dannatamente bella e buona!!

  3. Acquistata una Panda 1981 nel 45 con impianto GPL sottotop dall'importatore. Successivamente ho avuto anche una Sergio Tachini e alcune Selecta

    • Mia moglie comprò una Panda bianca del 1986 nel 1983. Abbiamo avuto 2 bambini e non dimenticherò mai che quando se ne andava con la Panda, i bambini erano sempre sull'amaca. Ovviamente per me è nostalgia. Lei ha la Panda da 10 anni e non ha quasi mai avuto problemi tecnici. Solo una batteria e qualche marmitta nuova, che arrugginisce velocemente. Era così devota alla Panda che la sua macchina attuale è ancora una Fiat Panda con un grande sorriso!!!

  4. Un'auto dal design unico e alla portata di tutti.
    La versione 4×4 si comportava meglio anche in fuoristrada rispetto alla Landrover.

    • Quest'ultimo caso accadeva spesso, la Toyota Landcruiser è stata l'auto che ha tirato fuori dalla merda le Land Rover...
      E la Panda era molto leggera, quindi non c'era nessun affondamento o qualcosa del genere.

    • La Panda è infatti un'auto iconica, paragonabile per fascino e riconoscibilità alla R4 e alle A-type Citroen. I primi anni della Panda furono piuttosto vivaci sull'asse posteriore con molle a balestra (che mancava del comfort di guida delle colleghe francesi). La differenza più grande con la SEAT Marbella era che le FIAT successivamente ottennero un asse posteriore più bello e le SEAT no.
      Ho fatto un'escursione sul Vesuvio una volta, credo nel 2009. Le uniche auto su quelle strade di ghiaia vulcanica erano le coraggiose Panda 4×4. Che bello 😉💪

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati * *

Dimensione massima del file da caricare: 8 MB. Puoi caricare: Afbeelding. I link a YouTube, Facebook, Twitter e ad altri servizi inseriti nel testo del commento verranno automaticamente incorporati. Rilascia i file qui